NOTRE DAME DE PARIS: la storia di un mirabile miracolo

La Cattedrale di Notre-Dame de Paris ou Notre-Dame fu per molti secoli una delle più grandi cattedrali d'Occidente. Monumento emblematico di Parigi e della Francia, è stato il monumento più visitato a Parigi e in Europa (14 milioni di visitatori) fino all'incendio del 15 aprile 2019.

Iniziata su iniziativa del vescovo Maurice de Sully nel 1163, la sua costruzione durò quasi due secoli fino alla metà del XIV secolo.e secolo. Dopo il tumulto rivoluzionario, la cattedrale subì un importante restauro dal 1844 al 1864 sotto la direzione dell'architetto Viollet-le-Duc. Il 15 aprile 2019, un violento incendio ha distrutto quasi l'intero tetto della navata, il coro e il transetto, nonché la cuspide della cattedrale.


All'inizio dell'era cristiana, esisteva nella sua posizione attuale un tempio pagano gallo-romano dedicato a Giove sostituito da una chiesa paleocristiana del IV sec.e secolo rimaneggiata in basilica merovingia, poi in cattedrale carolingia e infine in cattedrale romanica. Troppo piccolo per ospitare la crescente popolazione di Parigi, il vescovo Maurice de Sully decise nel 1161 di costruire un santuario più grande con architettura gotica.

Papa Alessandro III pose la prima pietra alla presenza del re Luigi VII nel 1163. La maggior parte dei lavori fu poi eseguita sotto la direzione del vescovo Maurice de Sully e poi del suo successore Odon de Sully.

  • Dal 1163 al 1182, il coro e i suoi due deambulatori
  • Dal 1182 al 1190 fu la volta delle ultime quattro campate delle navate, navate e tribune.
  • 1190-1225, avviene la costruzione del basamento della facciata e delle prime due campate della navata.

Dal 1225 al 1250 furono costruite la parte superiore della facciata, le due torri e le cappelle laterali della navata.

Nel 1250, sotto il regno di San Luigi, la cattedrale fu finalmente completata e pienamente operativa. Arricchisce il suo tesoro con reliquie molto preziose.

Le fasi successive consistono in aggiunte, abbellimenti, riparazioni o modifiche.

Continua, pagina successiva: clicca su "2" qui sotto

Lascia un commento