PASTA COTOGNA DELLA NONNA

Gli pasta di mele cotogne della nonna sono dolci derivanti dalla cottura di polpa di mele cotogne e zucchero spesso ricoperti di zucchero per indurirli ed evitare che si attacchino alle dita.
Frutto del cotogno, le mele cotogne sono conosciute fin dall'Antichità dai Greci che le chiamavano "mele di Cidone". In origine, la pasta di frutta era un metodo per conservare la frutta.

Facili da realizzare, buonissime e dal sapore molto profumato, possono essere gustate durante tutta la giornata.

Livello di difficoltà: facile
Tempo di preparazione : 15 min
Rottura : giorni 3
Tempo di cottura : 45 min
Tempo totale : 1 h + 3 giorni (asciugatura)
circa 75 gelatine di frutta piccole, quadrati 2,5 cm
1 kg di mele cotogne (o 750 g di polpa)
750 g zucchero
1/2 limone (succo)

preparazione:

  • Lavate e tagliate le mele cotogne a pezzi grossi senza togliere la pelle.
  • Conservare il cuore e i semi e avvolgerli in una mussola strettamente legata.
  • Mettere in un forno olandese e coprire con acqua fredda.
  • Portare a bollore a fuoco basso per circa 20-25 minuti fino a quando i pezzi non saranno morbidi (controllare punzecchiando con la punta di un coltello).
  • Scolare, togliere la mussola contenente i cuori ei semi (conservare il succo per fare la gelatina) e spremere i pezzi di frutta.
  • Pesate la purea di mele cotogne e aggiungete lo stesso peso di zucchero.
  • In un forno olandese, unire la polpa e lo zucchero.
  • Aggiungere il succo di limone e cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti, mescolando continuamente, fino a quando la pasta di frutta si addensa e si stacca dalle pareti.
  • Stendere l'impasto di circa 1,5 cm di spessore in una teglia foderata con carta da forno.
  • Lasciare asciugare per 3 o 4 giorni a temperatura ambiente.
  • Ritagliare dei quadrati di 2-3 cm l'uno dall'altro e cospargere di zucchero.
  • Servite e buon appetito!

Citazione sulla cucina:

“La mia filosofia di cucina: cento volte al lavoro, consegna il tuo libro. "

Paul Bocuse