FESTIVAL DI CANNES: la sua storia, la sua influenza culturale ed economica

Creato nel 1946, il Festival Internazionale del Cinema di Cannes è diventato in settant'anni il festival cinematografico più pubblicizzato al mondo. Oltre alla selezione ufficiale che premia il cinema d'autore, altre sezioni riflettono la diversità del cinema mondiale, come la "Quinzaine des Réalisateurs", "la" Cinéfondation", la "Semaine internationale de la critique" o "Un Certain look". Quanto al mercato cinematografico di Cannes, è il primo al mondo con più di 11 partecipanti.

la sua storia

Alla fine degli anni '1930, tre membri francesi (Philippe Erlanger, Émile Vuillermoz e René Jeanne) della giuria internazionale della Mostra di Venezia, sconvolta dall'intervento dei governi fascista italiano e nazionalsocialista tedesco nella selezione dei film presentati all'epoca al Ministro della Pubblica Istruzione (Jean Zay) l'idea di un festival cinematografico internazionale politicamente indipendente. Ricevendo un parere favorevole alla fine del 1938, incoraggiato dal rappresentante del cinema americano in Francia, questo "festival del mondo libero", una partnership franco-americana, progetta quindi di creare il più grande mercato cinematografico mondiale. Promettendo di costruire un palazzo dedicato al festival e dotato di altri beni (località balneare, ecc.), la città di Cannes è trattenuto.

Nel mese di giugno 1939, Louis Lumière accetta di essere il presidente della prima edizione prevista di 1er al 20 settembre Da agosto, la Metro-Goldwyn-Mayer noleggia un transatlantico per portare le star di Hollywood. Ispirato al film Quasimodo, gli americani stanno progettando di realizzare una replica di Notre-Dame de Paris sulla spiaggia di Cannes. 1er Settembre, giorno di apertura, le truppe tedesche entrano in Polonia e il Festival viene annullato.

La prima edizione si svolgerà con successo dal 20 settembre al 5 ottobre 1946 nel vecchio casinò di Cannes. Il governo che si rifiuta di finanziare un festival annuale, il Palais des Festivals, chiamato Palais Croisette, viene costruito in fretta. Il tetto incompiuto che si è staccato durante un temporale alla fine del Festival, il ballo di chiusura e la cerimonia di premiazione si svolgono al Casinò Municipale.

Nel 1947, Robert Favre Le Bret divenne direttore del Festival e istituì il principio di Commissione di selezione : il Centro Nazionale di Cinematografia specifica ai produttori i termini di invio, i criteri e le regole di censura vigenti. Dopo aver ricevuto i film, la Commissione stabilisce la selezione. Organizzato una volta ogni due anni dal 1947 al 1950, perché in diretta concorrenza con la Mostra del Cinema di Venezia, il Festival si va progressivamente affermando.

Dal 1951 la quindicina del Festival fu spostata alla primavera. Il Palma d'oro è stato creato nel 1955. Viene assegnato al regista del miglior film del concorso.

Negli anni Cinquanta Cannes diventa l'evento più importante del cinema mondiale, soppiantando la Mostra del Cinema di Venezia. Alla fine degli anni '1950 lanciò il nouvelle vague : il premio per la regia assegnato nel 1959 a François Truffaut per I quattrocento colpi, Alain Resnais presentando Hiroshima amore mio. Nello stesso anno 1959 si tenne il primo mercato cinematografico tra venditori e acquirenti dell'industria cinematografica.

Negli anni '1960, furono rivelati registi di talento: Andrei Tarkovsky, Miklós Jancsó, István Szabó ou Glauber Rocha.

Nel 1962, il primo Settimana Internazionale della Critica è creato per "onorare le opere prime e seconde di registi di tutto il mondo". François Ozon, Alejandro González Iñárritu vengono scoperti lì. Nel 1965,  Jean Cocteau viene nominato presidente onorario del Festival a vita. Nel 1966, Olivia de Havilland è la prima donna a presiedere la giuria.

Il 18 maggio 1968, François Truffaut, Jean-Luc Godard, Claude Lelouch, Claude Berri, Roman Polanski, Louis Malle e Jean-Pierre Léaud si uniscono al movimento studentesco e si ribellano contro il ministro della Cultura André Malraux che destituì Henri Langlois dal suo incarico come direttore della Cinémathèque française. Il 19 maggio gli organizzatori annullano il Festival.

Continua, pagina successiva: clicca su "2" qui sotto

Lascia un commento